Edison-Volta

L’Istituto Professionale Edison-Volta ha l’obiettivo di far acquisire agli studenti competenze basate sull’integrazione tra i saperi tecnico-professionali e i saperi linguistici e storico-sociali.

Oltre ad un’azione mirata alla formazione personale, sociale e civile dello studente, i percorsi degli istituti professionali si caratterizzano per l’integrazione tra una solida base di istruzione generale e la cultura professionale che consente agli studenti di sviluppare le competenze e i saperi necessari ad assumere ruoli tecnici operativi nei settori produttivi e di servizio di riferimento, anche attraverso significative esperienze di raccordo tra scuola e mondo del lavoro, quali l’Alternanza Scuola Lavoro, visite aziendali, stage e tirocini a fini orientativi e formativi.

Queste esperienze in contesti aziendali del territorio, facilitano e promuovono l’acquisizione di competenze professionali.

Al termine del biennio lo studente prosegue gli studi scegliendo tra gli indirizzi attivati dall’Istituto, scelta che deve essere indicata all’atto dell’iscrizione alla classe terza.

Il percorso quinquennale consente l’accesso all’Università.

 

 

ISTITUTO PROFESSIONALE “EDISON VOLTA”

Via Asseggiano, 49/e

– Servizi Socio-sanitari – articolazione Odontotecnico

– Manutenzione e assistenza Tecnica – Manutenzione dei Mezzi di Trasporto

– Manutenzione e assistenza Tecnica – opzione Apparati, Impianti e Servizi Tecnici Industriali

– Produzioni Industriali e Artigianali – articolazione Industria

Percorsi di Istruzione e Formazione Professionale Regionali (IeFP) di 3 anni

ISTITUTO PROFESSIONALE “EDISON VOLTA”

Via Asseggiano, 49/e

– Operatore di Riparazione dei Veicoli a Motore

– Operatore Elettrico

– Operatore Impianti Termoidraulici

 

Servizi socio-sanitari: Odontotecnico

 

In questo indirizzo si acquisiscono le competenze necessarie per operare nel laboratorio odontotecnico predisponendo, nel rispetto della normativa vigente, apparecchi di protesi dentaria, su modelli forniti da professionisti sanitari abilitati.

Il diplomato odontotecnico è in grado di applicare tecniche di ricostruzione impiegando in modo adeguato materiali e leghe per rendere il lavoro funzionale, apprezzabile esteticamente e duraturo nel tempo. Conosce le norme giuridiche, sanitarie e commerciali che regolano l’esercizio della professione. Sa utilizzare le tecniche di lavorazione necessarie a costruire tutti i tipi di protesi: provvisoria, fissa e mobile. Applica le conoscenze di anatomia dell’apparato boccale, di biomeccanica, di fisica e di chimica per la realizzazione di un manufatto protesico. E’ capace di seguire tutte le lavorazioni del gesso sviluppando le impronte e collocare i relativi modelli sui dispositivi di registrazione occlusale. Sa correlare lo spazio reale con la relativa rappresentazione grafica e convertire la rappresentazione grafica bidimensionale in un modello a tre dimensioni. E’ in grado di adoperare strumenti di precisione per costruire, levigare e rifinire le protesi. Conosce la normativa del settore, le norme di igiene e la sicurezza del lavoro e di prevenzione degli infortuni.

Il diplomato potrà operare anche autonomamente in un laboratorio odontotecnico, nei presidi pubblici e privati, diventare tecnico in ortodonzia e protesi, assistente alla poltrona, igienista dentale (con laurea breve), odontoiatra (con laurea specialistica).

 

 

DISCIPLINE

ORE SETTIMANALI

1° Biennio

2° Biennio

 

5° Anno

1

2

3

4

DISCIPLINE COMUNI AL SETTORE SERVIZI

Lingua e letteratura italiana

4

4

4

4

4

Lingua inglese

3

3

3

3

3

Storia

2

2

2

2

2

Matematica

4

4

3

3

3

Diritto ed economia

2

2

Scienze integrate (Scienze della terra e

Biologia)

2

2

Scienze motorie e sportive

2

2

2

2

2

Geografia

 

1

 

 

 

Religione cattolica o attività alternative

1

1

1

1

1

Totale

ore

20

21

15

15

15

DISCIPLINE SPECIFICHE ARTICOLAZIONE ODONTOTECNICO

Scienze integrate

(Fisica)

2

2

Scienze integrate

(Chimica)

2

2

Anatomia Fisiologia

Igiene

2

2

2

Gnatologia

2

3

Rappresentazione e

Modellazione odontotecnica

2

2

4

4

di

cui in compresenza

4

4

Diritto e pratica

commerciale, Legislazione socio-sanitaria

2

Esercitazioni di

laboratorio di odontotecnica

4

4

7

7

8

Scienze dei

materiali dentali e laboratorio

4

4

4

di

cui in compresenza

2

2

2

Totale ore

12

12

17

17

17

di

cui in compresenza

6

6

2

Totale

complessivo ore settimanali

32

33

32

32

32

 

  1. INDUSTRIA E ARTIGIANATO

 

Il settore Industria e Artigianato comprende gli indirizzi:

  • Produzioni Industriali e Artigianali: Industria
  • Manutenzione e Assistenza Tecnica.

Le competenze acquisite alla fine del percorso di studi consentono allo studente di riconoscere e affrontare i cambiamenti del settore tecnologico sulla spinta delle costanti evoluzioni ed innovazioni.

 

Produzioni Industriali e Artigianali: Industria

Nell’indirizzo Produzioni industriali e artigianali: Industria si acquisiscono competenze per intervenire nei processi di produzione, lavorazione, fabbricazione, assemblaggio e commercializzazione di prodotti industriali. Si acquisiscono le tecniche operative ed organizzative delle filiere produttive specifiche con particolare attenzione all’innovazione tecnologica e alle esigenze del territorio.

Alla fine del percorso il diplomato è capace di scegliere e utilizzare le materie prime, di intervenire nella predisposizione, conduzione e mantenimento in efficienza degli impianti e dei dispositivi utilizzati. Utilizzare adeguatamente gli strumenti informatici e i software dedicati agli aspetti produttivi e gestionali. Conosce i principi di ergonomia e igiene che presiedono alla fabbricazione, alla distribuzione e all’uso dei prodotti di interesse e sa programmare e organizzare le attività di smaltimento di scorie e sostanze residue, collegate alla produzione dei beni e alla dismissione dei dispositivi. E’ capace di supportare l’amministrazione e la commercializzazione dei prodotti. Sa intervenire nelle diverse fasi e livelli del processo produttivo, mantenendone la visione sistemica.

 

 

DISCIPLINE

ORE SETTIMANALI

 

1° Biennio

2° Biennio

5° Anno

1

2

3

4

DISCIPLINE COMUNI AL SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO

Lingua e letteratura italiana

4

4

4

4

4

Lingua inglese

3

3

3

3

3

Storia

2

2

2

2

2

Matematica

4

4

3

3

3

Diritto ed economia

2

2

Scienze integrate (Scienze della terra e Biologia)

2

2

Scienze motorie e sportive

2

2

2

2

2

Geografia

 

1

 

 

 

Religione cattolica o attività alternative

1

1

1

1

1

Totale ore

20

21

15

15

15

DISCIPLINE SPECIFICHE ARTICOLAZIONE INDUSTRIA

Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica

3

3

Scienze integrate (Fisica)

2

2

di cui in compresenza

2

Scienze integrate (Chimica)

2

2

di cui in compresenza

2

Tecnologie dell’informazione e della comunicazione

2

2

Laboratori tecnologici ed esercitazioni

3

3

5

4

4

Tecnologie applicate ai materiali e ai processi produttivi

6

5

4

Tecniche di produzione e di organizzazione

6

5

4

Tecniche di gestione-conduzione di macchine e impianti

3

5

Totale Ore

12

12

17

17

17

di cui in compresenza

4

4

Totale complessivo ore settimanali

32

33

32

32

32

 

 

 

Manutenzione e Assistenza Tecnica

Il diplomato nell’indirizzo Manutenzione e Assistenza Tecnica possiede competenze per gestire ed effettuare interventi di installazione e manutenzione ordinaria, diagnostica, riparazione e collaudo di sistemi, impianti e apparati tecnici (anche marittimi).

Il manutentore, autonomo o dipendente, svolge interventi tecnici a servizio dell’utente tenendo conto della complessità dei dispositivi tecnologici industriali e commerciali che, progettati per un’utilizzazione sempre più amichevole e facilitata, richiedono interventi specialistici non comuni per la messa a punto, la manutenzione ordinaria, la riparazione e la dismissione degli apparati produttivi. Le competenze di indirizzo si riferiscono alle varie filiere dei settori produttivi (elettronica, elettrotecnica, meccanica, termotecnica, ecc.) e vengono sviluppate e integrate in relazione alle esigenze proprie del mondo produttivo e lavorativo del territorio.

 

Manutenzione e Assistenza Tecnica: Opzione “Manutenzione dei Mezzi di Trasporto”

 

Il Diplomato di istruzione professionale nell’indirizzo “Manutenzione e assistenza tecnica” possiede le competenze per gestire, organizzare ed effettuare interventi di installazione e manutenzione ordinaria, di diagnostica, riparazione e collaudo relativamente a piccoli sistemi, impianti e apparati tecnici, anche marittimi.

Le sue competenze tecnico-professionali sono riferite alle filiere dei settori produttivi generali (elettronica, elettrotecnica, meccanica, termotecnica ed altri) e specificamente sviluppate in relazione alle esigenze espresse dal territorio.

 

È in grado di:

 

  • controllare e ripristinare, durante il ciclo di vita degli apparati e degli impianti, la conformità del loro funzionamento alle specifiche tecniche, alle normative sulla sicurezza degli utenti e sulla salvaguardia dell’ambiente;
  • osservare i principi di ergonomia, igiene e sicurezza che presiedono alla realizzazione degli interventi;
  • organizzare e intervenire nelle attività per lo smaltimento di scorie e sostanze residue, relative al funzionamento delle macchine, e per la dismissione dei dispositivi;
  • utilizzare le competenze multidisciplinari di ambito tecnologico, economico e organizzativo presenti nei processi lavorativi e nei servizi che li coinvolgono;
  • gestire funzionalmente le scorte di magazzino e i procedimenti per l’approvvigionamento; reperire e interpretare documentazione tecnica; assistere gli utenti e fornire le informazioni utili al corretto uso e funzionamento dei dispositivi;
  • agire nel suo campo di intervento nel rispetto delle specifiche normative ed assumersi autonome responsabilità;
  • segnalare le disfunzioni non direttamente correlate alle sue competenze tecniche;
  • operare nella gestione dei servizi, anche valutando i costi e l’economicità degli interventi.

 

Nell’indirizzo “Manutenzione e assistenza tecnica”, l’opzione “Manutenzione dei mezzi di trasporto” specializza e integra le conoscenze e competenze in uscita dall’indirizzo, coerentemente con la filiera produttiva di riferimento e con le esigenze del territorio, con competenze rispondenti ai fabbisogni delle aziende impegnate nella manutenzione di apparati e impianti inerenti i mezzi di trasporto di interesse, terrestri, aerei o navali, e relativi servizi tecnici.

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato in “Manutenzione e assistenza tecnica” – opzione “Manutenzione dei mezzi di trasporto”” consegue i risultati di apprendimento descritti nel punto 2.3 dell’Allegato A), di seguito descritti in termini di competenze:

 

  1. Comprendere, interpretare e analizzare la documentazione tecnica relativa al mezzo di trasporto.
  2. Utilizzare, attraverso la conoscenza e l’applicazione della normativa sulla sicurezza, strumenti e tecnologie specifiche.
  3. Seguire le normative tecniche e le prescrizioni di legge per garantire la corretta funzionalità del mezzo di trasporto e delle relative parti, di cui cura la manutenzione nel contesto d’uso.
  4. Individuare i componenti che costituiscono il sistema e i vari materiali impiegati, allo scopo di intervenire nel montaggio, nella
  5. sostituzione dei componenti e delle parti, nel rispetto delle modalità e delle procedure stabilite.
  6. Utilizzare correttamente strumenti di misura, controllo e diagnosi, eseguire le regolazioni dei sistemi e degli impianti relativi al mezzo di trasporto.
  7. Garantire e certificare la messa a punto a regola d’arte del mezzo di trasporto e degli impianti relativi, collaborando alle fasi di installazione, collaudo ed assistenza tecnica degli utenti.
  8. Agire nel sistema di qualità, gestire le esigenze del committente, reperire le risorse tecniche e tecnologiche per offrire servizi efficaci ed economicamente correlati alle richieste.

 

Le competenze dell’indirizzo “Manutenzione e assistenza tecnica”, nell’opzione “Mezzi di trasporto”, sono sviluppate e integrate in coerenza con la filiera produttiva di riferimento e con le esigenze del territorio.

 

 

 

DISCIPLINE

ORE SETTIMANALI

 

1° Biennio

2° Biennio

 

5° Anno

1

2

3

4

DISCIPLINE COMUNI AL SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO

Lingua e letteratura italiana

4

4

4

4

4

Lingua inglese

3

3

3

3

3

Storia

2

2

2

2

2

Matematica

4

4

3

3

3

Diritto ed economia

2

2

Scienze integrate (Scienze della terra e Biologia)

2

2

Scienze motorie e sportive

2

2

2

2

2

Geografia

 

1

 

 

 

Religione cattolica o attività alternative

1

1

1

1

1

Totale ore

20

21

15

15

15

DISCIPLINE SPECIFICHE ARTICOLAZIONE INDUSTRIA

Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica

3

3

Scienze integrate (Fisica)

2

2

di cui in compresenza

2

Scienze integrate (Chimica)

2

2

di cui in compresenza

2

Tecnologie dell’informazione e della comunicazione

2

2

Laboratori tecnologici ed esercitazioni

3

3

5

4

4

Tecnologie applicate ai materiali e ai processi produttivi

6

5

4

Tecniche di produzione e di organizzazione

6

5

4

Tecniche di gestione-conduzione di macchine e impianti

3

5

Totale Ore

12

12

17

17

17

di cui in compresenza

4

4

Totale complessivo ore settimanali

32

33

32

32

32

 

 

 

 

“Manutenzione e assistenza tecnica” – opzione Apparati impianti e servizi tecnici industriali e civili

 

La figura professionale ha competenze trasversali e integrate negli ambiti meccanico-elettrico-elettronico, offre un importante servizio di assistenza tecnica alle imprese di produzione di sistemi e impianti e in tutti i casi in cui si richiedono interventi specialistici di alto livello nella messa a punto e nel mantenimento della funzionalità degli stessi, con precisi riferimenti alla sicurezza e al risparmio energetico.

Il Diplomato è in grado di gestire, organizzare ed effettuare interventi di installazione e manutenzione ordinaria, di diagnostica, riparazione, progettazione e collaudo relativamente a piccoli sistemi, impianti e apparati tecnici con competenze trasversali specifiche in:

  • impianti elettrici, termici e idraulici;
  • disegno idraulico/elettrico;
  • automazione/domotica;
  • fonti di energia rinnovabili e non;
  • diagnostica e riparazione.

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato in “Manutenzione e assistenza tecnica” – Opzione “Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili” – prevalenza impianti energetici”, consegue i risultati di apprendimento di seguito descritti in termini di competenze:

  1. Conoscere la normativa vigente sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, nonché le tecniche e le modalità di impiego delle apparecchiature di protezione;
  2. Installare apparecchiature termoidrauliche ed elettriche, sia nell’impiantistica civile che in quella industriale;
  3. Conosce le caratteristiche costruttive, i componenti e il funzionamento degli impianti termici ed idraulici destinati al riscaldamento ed alla climatizzazione, gli impianti elettrici e l’applicazione di dispositivi quali sensori e trasduttori; l’uso e l’applicazione dei PLC negli impianti;
  4. Acquisire conoscenze informatiche tali da saper disegnare e relazionare schemi elettrici e termoidraulici;
  5. Gestire l’esercizio, il collaudo e la manutenzione dei processi produttivi, nonché di organizzare e coordinare le risorse umane, tecniche ed economiche per l’installazione di impianti ed apparati utilizzatori.
  6. Utilizzare correttamente strumenti di misura, controllo e diagnosi, eseguire le regolazioni degli apparati industriali e civili specifici del campo termo-energetico ed elettrico;
  7. Gestire le scorte di magazzino e i procedimenti per l’approvvigionamento;
  8. Agire nel sistema di qualità, reperire le risorse tecniche e tecnologiche per offrire servizi efficienti ed efficaci.

 

I.T.S.

Oltre all’università, può accedere nel sistema dell’istruzione e formazione tecnica superiore.

http://www.itsmarcopolo.it

 

 

PERCORSI TRIENNALI REGIONALI

I percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) durano 3 anni e si concludono con l’esame di qualifica regionale.

Il percorso si articola su 32 ore settimanali, buona parte delle quali dedicate ad attività di laboratorio. Lo stage in azienda inizia il secondo anno e si conclude al termine del percorso formativo.

Tale percorso è indicato per gli studenti in possesso di buona manualità, che desiderano un inserimento precoce nel mondo del lavoro, anche se non altamente specializzato. Tuttavia, il servizio di orientamento che l’Istituto offre durante il corso di studi, può, qualora se ne veda l’opportunità, prospettare la possibilità di proseguire e completare il percorso di studi quinquennale.

 

 

Operatore di Riparazione dei Veicoli a Motore

 

Alla fine del percorso triennale l’Operatore alla riparazione di veicoli a motore, interviene, a livello esecutivo, nel processo di riparazione di motoveicoli con autonomia e responsabilità limitate a ciò che prevedono le procedure e le metodiche della sua operatività. La qualificazione nell’applicazione e utilizzo di metodologie di base, di strumenti e di informazioni gli consentono di svolgere, a seconda dell’indirizzo, attività relative alle riparazioni e manutenzioni dei sistemi meccanici ed elettromeccanici del veicolo e alle lavorazioni di carrozzeria con competenze nella manutenzione di gruppi, dispositivi, organi e impianti nonché nelle lavorazioni di riquadratura e risagomatura di lamierati e di verniciatura delle superfici. Collabora nella fase di accettazione e in quella di controllo/collaudo di efficienza e funzionalità in fase di riconsegna del veicolo.

 

 

DISCIPLINE

ORE SETTIMANALI

1° Anno

2° Anno

3° Anno

AREA COMUNE

Lingua e letteratura italiana

3

3

3

Lingua inglese

2

2

2

Storia

2

2

2

Matematica

3

3

3

Diritto ed economia

2

2

Scienze integrate (Scienze della terra e Biologia)

2

2

Scienze motorie e sportive

2

2

2

Religione cattolica o attività alternative

1

1

1

Totale ore

17

17

13

AREA DI INDIRIZZO

Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica

2

2

3

Fisica

2

2

2

Chimica

2

2

Tecnologie informatiche

2

2

2

Tecnologie meccaniche

2

2

4

Laboratori tecnologici

5

5

8

Totale ore

15

15

19

Totale complessivo ore settimanali

32

32

32

 

Operatore Elettrico

 

L’Operatore elettrico è una figura professionale polivalente in grado di disegnare e realizzare semplici progetti di sistemi elettrici ed elettronici, di effettuare assemblaggi, installazioni e riparazioni di apparecchiature e sistemi elettrici ed elettronici con un livello di autonomia di tipo esecutivo, alle dipendenze e sotto la supervisione di un responsabile.

Sa Interpretare la documentazione tecnica e realizzare i sistemi e gli impianti del settore di riferimento secondo le indicazioni tecniche di progetto. E’ in grado di controllare l’efficienza ed eseguire interventi di manutenzione ordinaria degli strumenti, delle attrezzature. Esegue le operazioni per il controllo di qualità del prodotto realizzato. Opera nel rispetto della normativa vigente in materia di sicurezza, prevenzione degli infortuni e protezione dell’ambiente, dell’igiene.

Fornisce le seguenti competenze:

  1. Utilizzare e produrre documentazione tecnica anche funzionale agli standard di qualità;
  2. Applicare comportamenti coerenti alle norme anti-infortunistiche, di igiene personale, di salvaguardia ambientale, di sicurezza sul lavoro,
  3. Scegliere ed utilizzare i materiali, le attrezzature e i macchinari necessari alla realizzazione di apparati e sistemi
  4. Usare e controllare gli strumenti di misura richiesti dalle lavorazioni provvedendo alla loro registrazione o sostituzione

 

Operatore Impianti Termoidraulici

 

Il corso è finalizzato a fornire ai corsisti la Qualifica Regionale di Operatore Impianti Termoidraulici. Alla fine del terzo anno di Corso, previa ammissione alla classe successiva, il corsista può proseguire il ciclo di Istruzione fino a sostenere l’esame di Stato per il conseguimento del diploma di istruzione professionale.

Il corso fornisce sia conoscenze teoriche sia competenze operative, attraverso l’utilizzo dei laboratori e l’esperienza di stage presso aziende del settore. Il corso approfondisce i seguenti principali argomenti:

Definire e pianificare fasi di lavorazione da compiere sulla base delle istruzioni ricevute e delle indicazioni di appoggio (schemi, disegni, procedure, materiali, ecc.);

Approntare strumenti, attrezzature e macchinari necessari alle diverse fasi di lavorazione sulla base delle operazioni da compiere, delle procedure previste, del risultato atteso;

Monitorare il funzionamento di strumenti, attrezzature e macchinari, curando le attività di manutenzione ordinaria;

Effettuare la posa in opera degli impianti termoidraulici;

Collaudare gli impianti termoidraulici nel rispetto degli standard di efficienza e sicurezza;

Effettuare interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, necessari per il rilascio della documentazione di legge per mantenere gli impianti in condizioni di sicurezza e efficienza in esercizio;

Operare in sicurezza e nel rispetto delle norme di igiene e di salvaguardia ambientale, identificando e prevenendo situazioni di rischio per sé, per altri e per l’ambiente;

Operare secondo i criteri di qualità stabiliti dal protocollo aziendale, riconoscendo e interpretando le esigenze del cliente/utente interno/esterno alla struttura/funzione organizzativa.